AUTOSTRADE BERGAMASCHE: NUOVO CDA

L’assemblea di Autostrade Bergamasche ha nominato il nuovo cda, approvando a maggioranza la lista di persone proposta dal Presidente della Provincia.
Una lista che ho condiviso nel merito e nel metodo, con un voto a favore che è significativo più per il peso politico che per quello di socio (Treviglio ha lo 0,08%). Credo infatti che quello presentato e approvato sia un elenco di persone che tiene conto delle sensibilità del territorio e degli assetti societari, e che potrà operare per raggiungere un obiettivo che ormai si sposta in là di anno in anno da troppo tempo. 
Ringrazio quindi il presidente Gafforelli per il grande lavoro fatto e per la proposta formulata e auguro buon lavoro al nuovo consiglio di amministrazione che – a mio modo di vedere – garantisce competenze e attenzione al territorio. Per Treviglio, in particolare, al netto delle dinamiche assembleari che vanno prontamente superate, ritengo un segnale importante la presenza di Giovanni Grazioli – presidente di una banca che ha da sempre saputo coniugare gli interessi delle imprese, degli agricoltori e del territorio – e la conferma di Beppe Facchetti, che garantisce continuità al cda ed è ben consapevole dell’importanza di coniugare l’infrastruttura con compensazioni e mitigazioni già richieste da Treviglio sia nella conferenza dei servizi del 2012 sia in un recente consiglio comunale.

Adesso che la squadra c’è, che inizi a lavorare presto!

HOSPICE: MISSIONE COMPIUTA!

Regione Lombardia ha contrattualizzato anche gli ultimi 4 posti-letto dell’hospice della fondazione Anni Sereni, che potrà cosi contare da settembre su 8 posti tutti gratuiti.

Ci è voluto qualche mese in più del previsto, ma finalmente ci siamo. Credo che sia un grande traguardo per il nostro territorio perché garantiamo un servizio importante e perché abbiamo dimostrato ancora una volta che quando si ragiona da squadra si possono ottenere risultati positivi.

Regione Lombardia ha confermato ancora una volta grande disponibilità al dialogo e all’ascolto, valorizzando il lavoro della fondazione, delle istituzioni e dei volontari (penso soprattutto all’associazione Amici di Gabry, che ha dato anche un contributo economico importante) che per primi hanno creduto in questo progetto sanando una grave carenza nella pianura bergamasca.

E adesso concentriamoci sul nuovo progetto di ampliamento della Rsa, per dare altre risposte concrete ai nostri cittadini e alle nostre cittadine.

PENDOLARI: TAVOLO DI CONFRONTO IN PREFETTURA

Durante i disagi di venerdì 2 agosto avevo interessato la Prefettura in merito alla necessità di coordinare meglio informazioni e azioni associate alla gestione delle emergenze lungo la tratta ferroviaria, con particolare riferimento ai pendolari bloccati in una stazione nevralgica come quella di Treviglio.

Stamattina si è svolto in Prefettura un incontro molto concreto e propositivo alla presenza delle forze dell’ordine, dei vigili del fuoco, della Provincia, della Regione, dei rappresentanti di Rfi e Trenord, dei comuni di Bergamo e di Treviglio, rappresentato dal sottoscritto e dal consigliere Ghiggini: ci riaggiorneremo a settembre per discutere la bozza di protocollo di intervento predisposto da Rfi e Trenord.

Nel frattempo abbiamo proposto alcuni accorgimenti:
potenziare la comunicazione anche con mezzi di diffusione rivolti verso il piazzale, individuare un luogo di riferimento dentro la stazione per chi deve gestire le emergenze, coordinare meglio gli interventi di primo aiuto (acqua) e fornire informazioni costanti alle istituzioni e ai pendolari. Abbiamo trovato massima disponibilità e lavoreremo per far sì che situazioni come quelle di venerdì e di ieri non si ripetano