Da Assessore all’Ambiente

Abbiamo istituito il Tavolo dell’Acqua, uno strumento di partecipazione e confronto aperto a tutti gli attori coinvolti nella tutela della salute dei trevigliesi: Amministrazione Comunale, Cogeide, Asl, Legambiente, Comitato Tutela Ambiente, Cooperativa Famiglie Lavoratori, Consiglio delle donne. Tutti hanno dato il loro contributo per informare i cittadini sullo stato della qualità dell’acqua attraverso opuscoli, la sezione “Trasparenti come l’acqua” sul sito del Comune di Treviglio, campagne di analisi dell’acqua nelle scuole trevigliesi, la definizione dei distretti della Città per rendere più immediati e comprensibili i punti di analisi, e campagne annuali di analisi di verifica che hanno sempre confermato la buona qualità dell’acqua trevigliese.

E’ stata sottoscritta una convenzione con Legambiente per proporre varie iniziative di sensibilizzazione alla cittadinanza: dall’Energy Day alle biciclettate, passando per “Puliamo il Mondo” e “Puliamo il Bosco”.

Abbiamo sempre detto con fermezza e concretezza il nostro “no” a qualsiasi tipo di discarica nell’area dell’ex Cava Vailata, nella quale Te.am. vorrebbe stoccare – decisione assunta durante l’Amministrazione Borghi – l’amianto. L’iter, che dura dal 2006, è molto complesso e intricato, ma la nostra posizione è sempre stata molto ferma, oggettiva e soprattutto concreta. Abbiamo messo in discussione la partecipazione di Sabb in Te.am., abbiamo chiesto e ottenuto approfondimenti sullo stato dei terreni e della falda, abbiamo coinvolto tecnici e consulenti che ci hanno supportato sotto il profilo tecnico, abbiamo ricorso al Tar contro Regione Lombardia che ha dato parere favorevole (con molte prescrizioni) alla Valutazione di Impatto Ambientale, abbiamo confermato che quell’area è destinata a verde pubblico, abbiamo dimostrato che quell’area va bonificata. A oggi, l’iter è in stand-by ed è già un bel successo visto che quando abbiamo vinto le elezioni “i buoi erano già scappati”. Grazie alla nostra meticolosa attenzione al tema, è infatti stato chiarito che quell’area debba essere bonificata e che l’autorizzazione alla discarica di amianto sia subordinata alla bonifica del valore di circa 1’800’000euro. Questo è un primo passo; ma l’Amministrazione Comunale ha anche ricorso al Consiglio di Stato per annullare il V.I.A. della Regione Lombardia.

Abbiamo ottenuto un contributo di € 85’000 euro da Fondazione Cariplo a favore del progetto “Rogge. L’acqua come rete di connessione ecologica nel territorio agricolo della Bassa Bergamasca” per la connessione ecologica del territorio compreso tra il parco Adda Nord e il parco del Serio

Collaborazione con ‘Cogeide’: sono stati ammodernati e resi più efficienti e sicuri i pozzi di via Bellini e via Acquedotto.

Abbiamo potenziato la presenza dei cestini nel centro storico e nei quartieri di Treviglio. Nei parchi pubblici sono state create le “isole ecologiche” per incentivare la raccolta differenziata.; l’augurio è che anche grazie a questi interventi il senso civico e il rispetto della nostra città siano incentivati e sensibilizzati, e che si possa continuare a fare di Treviglio una città sempre più bella, viva e pulita.

Abbiamo istituito un’unica giornata annuale di blocco del traffico, denominata “Giornata di sensibilizzazione ecologica”. Inutile fare blocchi a spot e per di più che intasavano le circonvallazioni esterne senza benefici sulla qualità dell’aria; meglio un’unica giornata, definita con largo anticipo, nella quale riscoprire anche il piacere di passeggiare per Treviglio.

Abbiamo dato diniego alla realizzazione di una cava di prestito a Treviglio, che avrebbe avuto pesanti impatti ambientali.

Abbiamo approvato il Piano d’Azione per l’Energia Sostenibile (PAES), previsto dal Patto dei Sindaci dell’Unione Europea per il raggiungimento entro il 2020 degli obiettivi comunitari in campo energetico ambientale, con attivazione di:

  • monitoraggio degli interventi sugli edifici pubblici per verificare l’attuazione delle azioni previste dal PAES e l’evoluzione del quadro emissivo rispetto agli obiettivi stabiliti per la riduzione delle emissioni di CO2
  • l’analisi dei consumi energetici e la verifica delle forniture energetiche comunali

Abbiamo detto no all’impianto di stoccaggio rifiuti proposto da Gei Consult con diniego dell’ente competente

Abbiamo attivato Tavolo Tecnico con Flydeco e enti competenti; programmato una visita in loco della Seconda commissione Consigliare e ridotto – operativamente – le segnalazioni di molestie olfattive

Abbiamo rimodulato e ridotto le spese associate alla gestione dei rifiuti, con effetto in riduzione anche della Tassa Rifiuti dopo aver gestito il passaggio da Tarsu a Tares e infine a Tari..

Abbiamo modificato la zonizzazione acustica del Comune di Treviglio con passaggio centro storico da seconda a terza classe e modificato regolamento acustico con estensioni che hanno favorito il rivitalizzarsi del commercio

Abbiamo avviato percorsi formativi nelle scuole, con campagne per le scuole primarie (Spesa consapevole, Capitan Eco) e nelle secondarie