NESSUN ERRORE NEL CALCOLO DELLA TARI A TREVIGLIO

Le precisazioni dell’assessore al Bilancio, Sabrina Vailati:
In questi giorni gli organi di informazione stanno dando grande risalto alla notizia che in alcuni Comuni la Tassa Rifiuti non è stata calcolata correttamente, con duplicazione della quota variabile per le utenze domestiche, applicandola piu’ volte anche alle pertinenze (box e cantine)
NON E’ IL CASO DEL COMUNE DI TREVIGLIO
che ha correttamente interpretato la normativa, applicando la quota variabile (che è riferita al numero dei componenti del nucleo familiare) una sola volta, pertanto non risulta dovuto alcun rimborso.

E’ possibile verificare la correttezza della tassa applicata controllando l’avviso di pagamento a suo tempo trasmesso, sul quale sono riportati:
– il calcolo della QUOTA FISSA (superficie totale di casa e pertinenze moltiplicata per la tariffa fissa deliberata)
– il calcolo della QUOTA VARIABILE (Tariffa variabile deliberata) calcolata in base al numero dei componenti del nucleo familiare e APPLICATA UNA SOLA VOLTA.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.